Auto Car

Feb 10 2019

Come diventare donatore di sangue, La Rete di Tutti, criteri per donare sangue. #Criteri #per #donare #sangue


Come diventare donatore di sangue

VUOI DONARE IL SANGUE.

COME SI DONA IL SANGUE?

Clicca qui e scarica il documento con le informazioni utili per sapere tutto quello che c’è da sapere sulla donazione di sangue: prima, durante e dopo!

SOPRATTUTTO SEGUI UNO STILE DI VITA SANO!

Clicca qui e scopri i 12 suggerimenti dell’OMS per mantenersi in buona salute

Controllo della salute del donatore

È necessario avere un documento di identità valido e la tessera sanitaria. Si viene di mattina presso il CTO, il S. Eugenio o presso l’autoemoteca a digiuno o avendo bevuto caffè, thè o un succo di frutta, zuccherati ma senza latte e mangiato fette biscottate con marmellata o biscotti secchi o salati. Compilato un questionario per i dati anagrafici e la storia clinica, si misura l’emoglobina e si controllano pressione e frequenza cardiaca.

Vi ricordiamo che dal 9 marzo 2016 è attivo il riconoscimento obbligatorio del donatore. CLICCA QUI PER SCARICARE IL DOCUMENTO

Prelievo di sangue veloce e semplice

Il set di prelievo è monouso e la donazione di sangue è di 450 ml di sangue. Il prelievo di sangue dura 10-15 minuti ed è sempre assistito da personale sanitario.

Ristoro e Privacy del donatore di sangue

Dopo il prelievo, vengono garantiti al donatore di sangue un riposo adeguato e un congruo ristoro. I risultati relativi alle analisi effettuate vengono inviati via posta in busta chiusa.

SE SEI NATO O HAI VIAGGIATO

IN ALMENO 1 DI QUESTI PAESI

Gli intervalli tra una donazione e l’altra

“Oggi è possibile effettuare diversi tipi di donazione: oltre a quelle tradizionali di sangue intero, si possono effettuare donazioni mirate (dette aferesi) cioè solo di alcuni componenti del sangue e, tra questi, il plasma.

Nell’aferesi (termine greco che significa l’atto del “portar via”), attraverso l’uso di separatori cellulari, si ottiene dal sangue del donatore soltanto la componente ematica di cui si ha necessità (plasma, piastrine etc.) restituendogli contemporaneamente i restanti elementi.

Ciascun separatore cellulare, centrifuga o filtra il sangue che defluisce da un braccio del donatore trattenendo il componente ematico necessario e restituendogli il rimanente.

Si parla di plasmaferesi se si preleva solo plasma, di piastrinoaferesi se si prelevano solo piastrine, di plasmapiastrinoaferesi se si prelevano plasma e piastrine, ecc.”.

Ecco quando farlo:

L’intervallo di tempo minimo consentito tra due donazioni di plasma e tra una donazione di plasma e una di sangue intero o citoaferesi è di 14 giorni; tra una donazione di sangue intero o di citoaferesi e una di plasma è di 30 giorni.

  • 2. Donazione di piastrine

    L’intervallo minimo consentito tra due piastrinoaferesi è di 14 giorni; l’intervallo minimo tra una donazione di sangue intero ed una piastrinoaferesi è di 30 giorni.

  • 3. La Donazione in Aferesi

    L’aferesi è una tecnica moderna di donazione che permette di estrarre dal sangue solo alcuni componenti selezionati (come il plasma o le piastrine), restituendo tutti gli altri elementi al donatore.

    Il sangue viene estratto da una vena dell’avambraccio, come nella donazione tradizionale, ed è poi immesso in un circuito sterile. Qui, mediante un processo di centrifugazione e filtrazione, vengono separati gli emocomponenti desiderati: plasma e piastrine. I globuli rossi, che contengono il ferro e l’emoglobina, vengono invece restituiti al donatore.

    Da una donazione di sangue intero si puГІ estrarre solo un piccola quantità di piastrine, insufficienti a coprire il fabbisogno di un malato adulto. In aferesi invece si riesce a isolare una quantità di piastrine utile per due malati adulti. Ci sono notevoli vantaggi anche per il donatore che in questo modo non viene impoverito periodicamente di ferro, come avviene invece nella donazione di sangue intero. Per questo motivo la donazione in aferesi ГЁ ripetibile con maggiore frequenza, in quanto plasma e piastrine si rigenerano in soli 14 giorni.

    La donazione in aferesi ha una durata piГ№ lunga della donazione tradizionale. Infatti, data la particolarità del trattamento, la procedura per la raccolta del plasma richiede circa 30-45 minuti, mentre la raccolta delle piastrine puГІ durare anche un’ora e mezza.

  • 4. Di quanto tempo necessita l’organismo per sostituire il sangue prelevato?

    Rispetto alla quantità complessiva del sangue nel corpo, la quantità di sangue donata ГЁ cosГ¬ esigua che la perdita viene rapidamente compensata dall’organismo.

    I globuli bianchi, particolarmente importanti per la difesa da agenti patogeni, e il fluido sanguigno, il cosiddetto plasma, vengono compensati già nel giro di un giorno.

    La quantità di globuli rossi nel sangue si avvicina ai valori di partenza dopo circa sette giorni.

    Tuttavia, la formazione di globuli rossi nel midollo osseo dura piГ№ settimane; per questo motivo si puГІ donare il sangue solo 3 o 4 volte all’anno.

  • CHE COSA SIGNIFICA ERITROAFERESI (donazione di globuli rossi) ?

    • QUANTI GLOBULI ROSSI SI POSSONO PRELEVARE IN CORSO DI UNA ERITROAFERESI?

  • Г€ MEGLIO TRASFONDERE UNA SACCA DI GLOBULI ROSSI DA AFERESI PRELEVATA DA UN UNICO DONATORE O DUE SACCHE DI ROSSI PRELEVATE IN SACCA SINGOLA DA DUE DIVERSI DONATORI?

  • QUALI CARATTERISTICHE DEVE AVERE IL DONATORE PER POTERE ESSERE AMMESSO ALLA DONAZIONE DI ERITRO AFERESI ?

    Emoglobina misurata prima della donazione superiore a 15 gr% con valore di emoglobina post donazione superiore a 12.5 gr% nell’uomo e superiore a 11.5 gr% nella donna.

  • QUANTO TEMPO DURA UNA DONAZIONE DI GLOBULI ROSSI IN DOPPIA DOSE CON I SEPARATORI CELLULARI?

    Il recupero avviene normalmente in 14-30giorni circa.

  • OGNI QUANTO TEMPO Г€ POSSIBILE DONARE I GLOBULI ROSSI IN DOPPIA DOSE IN AFERESI?

    SEGUI UNO STILE DI VITA SANO!

    Clicca qui e scopri i 12 suggerimenti dell’OMS per mantenersi in buona salute

    Orari di apertura

    Ricordate di dichiararvi donatori de “La rete di tutti”.

    Perchè donare da noi?

    Il nostro scopo è aiutare chi nella Regione Lazio ha estremo bisogno di sangue, visto che ne siamo in perenne carenza.

    Non abbiamo alcun scopo di lucro.

    Tutto quello che facciamo, lo facciamo tutti i giorni per altruismo e quindi con passione e professionalità che siamo felici di mettere a disposizione di chiunque doni il sangue.


  • Written by SAVINGS


    Leave a Reply

    Your email address will not be published. Required fields are marked *